PUNTI DI VISTA AL COMETA OFF

PUNTI DI VISTA AL COMETA OFF

 

 

 

        di Adelaide Pirone

 

Due partner all'apice della rottura e un commissario che indaga sul fallimento della coppia, fallimento che ha portato alla reciproca denuncia. Due punti di vista completamente diversi, come capita agli orizzonti di due amanti che variano e cozzano, sollevando tempesta.

 

Leggi tutto: PUNTI DI VISTA AL COMETA OFF

LA RESILIENZA - Studi nudi di improvvisazione teatrale

LA RESILIENZA

Studi nudi di improvvisazione teatrale

 

 

 

        di Federica Bassetti

 

AST COMPANY 

TEATRO STANZE SEGRETE di Roma

 

LA RESILIENZA

Studi nudi di improvvisazione teatrale

 

Si chiamava Georges Ivanovič Gurdjieff, era greco-armeno, reduce da un percorso in chiaro-scuro dalle pennellate surreali per il nostro abituale comodo buon senso di occidentali. Un’infanzia trascorsa nello sconosciuto Oriente della vecchia Europa, a spiare i racconti del padre, cantastorie di professione nel villaggio, a conquistare miti e insegnamenti settari già perduti, ad imparare professioni di tutti i generi, capace di segreti preistorici, nascosti in antiche liriche epiche macedoni, pronto a denunciare la civiltà greco-romana come antitesi della crescita dei popoli eredi, urlante con gesti netti e scoordinati, da esperto derviscio l’assenza di un’anima per l’uomo occidentale, tanto civilizzato quanto dimentico.

Leggi tutto: LA RESILIENZA - Studi nudi di improvvisazione teatrale

COSTELLAZIONI

COSTELLAZIONI

Un amore dolce come il miele, tra tradimenti e stelle.

 

 

 

        di Serena Di Marco

 

        Una storia dolce come il miele quella di Costellazioni,uno spettacolo andato in scena al Teatro dell’Orologio e diretto dal regista Silvio Peroni; la rappresentazione è tratta dal testo di Nick Payne, drammaturgo inglese che indaga il sentimento umano per eccellenza: l’Amore.

 

Leggi tutto: COSTELLAZIONI

MARY POPPINS

MARY POPPINS

Il Teatro Eliseo è con Mary Poppins

 

 

L’ingresso del teatro Eliseo, in Via Nazionale, a Roma

 

        di Federica Bassetti

 

Musiche Richard M. Sherman, Robert B. Sherman, Irwin Kostal

Adattamento e rielaborazione musicale Marcello Sirignano

Attrice Angela Di Sante

Scenografia multimediale Giampaolo Bertoncin

 Direttore d’orchestra Carlo Stoppoloni

 

Mary Poppins, al Teatro Eliseo di Roma, evento musicale e narrato proprio il giorno dell’Epifania, proposto ai più piccoli ma anche ai più nostalgici, diventa un piccolo fenomeno familiare, coinvolgente, allegro, sostenuto, grazie alla Orchestra Nuova Klassica diretta dal Maestro Stoppoloni, dalla colonna sonora di quello che è ormai da tempo un cult movie del cinema disneyano.  Un film che trasformò a suo tempo la più famosa e più richiesta governante al mondo, in un mito, sfruttando la grazia di Julie Andrews e la genialità del vecchio Walt e dei suoi collaboratori.

Leggi tutto: MARY POPPINS

KENSINGTON GARDENS - TRILOGIA DEL MODERNO

KENSINGTON GARDENS

TRILOGIA DEL MODERNO

 

 

 

         di Federica Bassetti

 

KENSINGTON GARDENS

TEATRO SALA 1, ROMA

  • Con: Annalisa Cucchiara, Eleonora De Luca, Riccardo Morgante, Cristina Todaro, Valentina Perrella, Alessandro Giova, Francesco Soleti e Simone Leonardi.
  • Drammaturgia e Regia di Giancarlo Nicoletti

 

Tornato in scena a Roma, al Teatro Sala 1, Kensington Gardens è considerato uno dei lavori di successo della stagione passata,  attualizzato poi dal recente scenario britannico, che esclude l’Europa, auspicando e realizzando la chiusura dei confini per la severa e anaffettiva Inghilterra. Ultimo capitolo della Trilogia del contemporaneo” di Giancarlo Nicoletti, preceduto da #salvobuonfine e da Festa della Repubblica,l’opera è reduce dal Premio Hystrio – Scritture di Scenae porta con sapienza stilistica sul palco un concerto di bravi attori che sembrano essere così vicini, da lasciarci sfiorare e condividere con loro persino l’intimità della casa che abitano in situazione coatta, sebbene la sana distanza con il pubblico sia mantenuta costantemente grazie all’impostazione attoriale classica. Rara prerogativa questa, nel teatro di oggi, che rischia da tempo immemore, ma al presente ancora di più, di trasformare la suggestione in partecipazione.

Leggi tutto: KENSINGTON GARDENS - TRILOGIA DEL MODERNO