LA ZAMPATA DI MAIC del 31.01.2015

  • Print
IL PATTO DEL NAZARENZI 
 
 
      di MAIC
 
Quando, poche ore fa, Laura Boldrini ha annunciato il 505esimo voto ( quorum ) a favore di Mattarella, nel tripudio generale ( quasi ) degli astanti, pare che il nostro Matteuccio abbia telefonato all'amico Silvio, componendo, prima del numero, #31# ... cancelletto 31 cancelletto ( telefonata anonima ) :
- Si, pronto ...
- Te tu sei Silvio ?!?
- Si, ma ...
- Berlusconi ?!?
- Si, ma chi ...
- Prrrrr ... maremma buhaiola, te l'ho fatta di nuovo, maialone d'un Silviaccio ( e giù la cornetta ) !!!
Una volta si chiamavano ... scherzi telefonici ... del resto c'era da aspettarselo da quel bischeraccio cresciuto alla Ruota della fortuna di Mike Bongiorno, programma tv della Fininvest, prodotto proprio da Berlusconi !!! 
 

Molti hanno espresso la comune opinione ... l'allievo ha superato il maestro ... chi magari più pesantemente ... per fregare un pregiudicato ci voleva solo uno spregiudicato ... sta di fatto che il nostro Matteuccio in arte Renzie, ha segnato un altro punto a suo favore ... 1 a 0 e palla al centro !!!
Ora però, non tutti sanno come realmente sono andate le cose riguardo l'elezione del Presidente della Repubblica ... chè per Matteuccio non è stato affatto semplice passare dal ... Patto del Nazareno al Patto del NazaRenzi, conosciuto ( o sconosciuto ) anche come Patto del MattaRenzi !!!
Quando il premier, fra una promessa da marinaio e l'altra da chiachiello al popolo italiano, ha sfogliato la margherita per determinare quale sarebbe potuto essere, per lui, il miglior candidato a Presidente ed è scaturito dal cilindro floreale il nome di Mattarella, lo ha subito condiviso con l'amico Silvio, che ne è rimasto assolutamente soddisfatto ( e che voleva di più, siciliano, tranquillo, ex democristiano ) ... solo che c'era una facciata da salvare, da tutelare ... e qui, come nei migliori film di Monicelli ( uno per tutti, Amici miei ), scatta il genio ... ideazione, elaborazione, velocità d'esecuzione ... e tutta la regia toscanaccia di Matteuccio ... in primis organizzare la messinscena con Silvio ... ordunqhue, te tu disci all'amisci di Forsitalia di vothà la scheda biancha chè RRenzi unnha manthenutho i patthi del Nazhareno, e chosì ti pari il chulo pure te ... e io inthanto mi chucino ben benino quei grulli del PD, discendogli, pe' ffintha, che Mattharella e 'un va micha bene pe' Berluschoni ... a quhel puntho la frittatha le bell'e fattha ... chè pe' quei bischeri di Bersani e chompagnia bella, l'importanthe è vothà uno che 'un va bene pe' Berluschoni ... e se tutto va liscio, charo il mio Silviuccio, la prima chosa che farà Mattharella, udisci udisci, sarà ... firmar la grazia ... te tu 'he ne phensi ?!?
Di fronte a quest'imprevisto ma vantaggioso scenario, Berlusconi, alquanto compiaciuto ed appagato per l'arguzia dell'allievo, sfregandosi le mani, sancisce con Matteuccio il geniale "Patto del NazaRenzi", ignaro però del reale destino a cui andrà incontro ... ché Matteuccio, si sa ... una ne fa e cento ne pensa ... e soprattutto, ne sa una più del Diavolo ... a me corazzieri ...
 

 
 
... capirete ora quel "te l'ho fatta di nuovo" telefonico ... in effetti, per Renzi, la cosa più difficile è stata quella di far accettare l'incarico a Mattarella che, come Giudice della Corte Costituzionale avrebbe continuato a guadagnare di più che come Presidente della Repubblica ... per ovviare a questa assurda ingiustizia, Matteuccio ha dovuto garantire a Mattarella una fornitura giornaliera, promettendo ( mmm )  la presenza fissa sulla scrivania presidenziale di una cassata e una guantiera di cannoli ... si si, siciliani s'intende !!!
Non ci resta che fare gli auguri di buon lavoro al nuovo Presidente ... e per noi, popolo, sperare che Matteuccio & co. non ci inviino altri cannoli ( purtroppo amari ) là dove non batte mai il sole !!!   
 
Presidentemente, Maic.