BUON VIAGGIO BOB

  • Stampa

BUON VIAGGIO BOB 

 

 

articolo e foto (tranne l'immagine di testa) di Anabel Ciliberti

 

A malincuore, come altri colleghi, scrivo della perdita del nostro grande Maestro fotografo italiano Bob Krieger, figlio d’arte nasce ad Alessandria d’Egitto il 7 settembre 1936 e si è spento il 7 maggio 2020 a La Romana, in Repubblica Dominicana; la mia terra nativa. Le cause delle sua morte sono ancora sconosciute.

 

La sua carriera fotografica inizia nel 1967 a Milano dove si era trasferito, e da lì l’inizio di una carriera formidabile e di successo. Scatti immemorabili specifici nell’autoritratto, ha fotografato i volti più noti, del mondo dell’industria, dello spettacolo, della cultura, della moda e dello sport. Viene ricordato come il fotografo di Agnelli e Armani.

 

 

 

L’ultima sua mostra ‘Imagine’ è stata a Palazzo Morando, nel quadrilatero della moda a Milano, nel 2019. La quale ho avuto l’onore di visitare prima della sua apertura grazie al Designer Matteo Borriero, che lavora per Carlo Colombo, i quali hanno curato questa mostra.

È stata un’emozione indimenticabile, un tuffo nel mondo della moda, il maestro ha immortalato modelle e personaggi importanti, con classe, eleganza e estrema finezza. Negli scatti si percepisce la sua grande passione per la fotografia e per la bellezza. Nelle donne esalta la loro femminilità e sensualità, un grande contributo alla moda ed alla sua espressione. Ha collaborato con i più importanti esponenti della moda.

Non voglio dilungarmi nelle parole, e lascio parlare gli scatti dei suoi scatti, per ricordarlo, con estrema ammirazione, e rammarico per non avere conosciuto di persona questo grande talento, che abbiamo l’onere di ricordare.