LA PRINCIPESSA DELLA CSARDA

  • Stampa

LA PRINCIPESSA DELLA CSARDA

Grand Opening al Nuovo Kálmán Emmerich Theátrum di Budapest

 

 

La principessa della Csarda 1

        Articolo  di Vincenzo Basile 

         Foto: Kálmán Emmerich Theátrum

 

Adattamento: Lőrinczy Attila e Kerényi MG

Testi: Závada Péter

Direttore musicale: Bolba Tamás

Direttore: Adrián Kovács

Attori: Lévai Enikő, Sándor Barkóczi, P. Szilveszter Szabó, Görgy-Rózsa Sándor, Miklós Kerényi Máté, Szendy Szilvi, Attila Németh, Kardffy Aisha, Csaba Vasvári, Gábor Szajkó, Aczél Gergő

Comprende anche l'ensemble musicale e l'orchestra da camera

 

Disegno illuminotecnico: Somfai Péter

Video: Varga Vince

Set design: Rákay Tamás

Costume: Füzér Anni

Coreografia: Horváth Csaba

 

 

 

La principessa della Csarda 2

 

Compagno di studi di Bela Bartók e di Zoltan Kodaly, presso il conservatorio Franz List delle capitale ungherese, Emmerich Kalman, meglio noto come Imre, è ricordato dai più come l’autore delle celebre operetta La principessa della Csarda, da sempre rivale, per successo e popolarità ,della contemporanea Vedova Allegra di Franz Lear.

 

 

La principessa della Csarda 3

 

Dato il successo riscosso alla prima al Johann Strauss-Theater di Vienna nel 1915, il testo dell’operetta dell’ungherese Béla Jenbach e dell’austriaco Leo Stein fu riscritto due anni dopo dagli inglesi P.G. Wodehouse e Guy Bolton. La musica rimase inalterata ma il titolo originale fu mutato in “Riviera Girl”, più consono alla scena del New Amsterdam Theatre di New York e a quelli di Broadway dopo.

 

 

La principessa della Csarda 4

 

Quale migliore occasione per celebrare l'inaugurazione del Teatro Kalman Emmerich se non il centenario della prima americana del musical mai presentato prima in Ungheria?

 

 

La principessa della Csarda 5

 

La storia si svolge a Monte Carlo, ed è stata rinnovata nella forma e rinvigorita nelle risorse sceniche da Lőrinczy Attila e Kerényi Miklós Gábor. Il coreografo, Horváth Csaba, è uno dei più noti nel teatro d’avanguardia, e per chi conosce la versione originale, la nuova può apparire quasi irriconoscibile rispetto alle precedenti.

«Questa prima non è solo un'apertura formale del nuovo palcoscenico», osserva il critico Dicsuk Dániel. «E molto di più, è un evento programmato che suggerisce le future sorprese che potrà riservarci il Teatro Kalman Emmerich». 

 

 

La principessa della Csarda 6

 

«Questa performance è un'esperienza unica, e non solo una versione jazzy del Die Csárdásfürstin: l'obiettivo è quello di presentare il teatro musicale moderno, qualcosa di fresco, che porta oltre i confini del genere operettico».